A Concorezzo la Festa della Repubblica cambia data.

2-Giugno-300x212Martedì 2 giugno 2015. Dalla pagina di “Sei di Concorezzo se…” scopriamo con grande dispiacere che la nostra sensazione era fondata: quest’anno in occasione della Festa della Repubblica i diciottenni della nostra città non riceveranno la Costituzione dalle mani del Sindaco.

Spiace riscontrare la mancanza di questo importante momento istituzionale dopo anni di celebrazioni (pareva) sentite; spiace forse ancor di più leggere la risposta di un esponente della maggioranza che segnala come in realtà questo importante evento civico sia stato rinviato… al 9 ottobre! Ma non finisce qui: alle minoranze viene addirittura rimproverato il fatto di non essere attente! La realtà è ben diversa: ai consiglieri (almeno a quelli di minoranza) non è arrivata alcuna comunicazione in merito, e sfidiamo chiunque a poter ragionevolmente immaginare una scelta simile.

Uno dei motivi addotti per questo cambio di programma rispetto agli ultimi anni è il rischio che con il ponte solo un numero limitato di ragazzi avrebbe potuto partecipare. Non ci stiamo. Se il vero problema fosse stato il ponte (e tutto sommato è lecito decidere di non rischiare di ritrovarsi in una sala deserta), le alternative sarebbero state innumerevoli. Il vicino Comune di Agrate Brianza, supponiamo proprio per questa ragione, ha per esempio scelto di “anticipare” la ricorrenza al 28 maggio, in una serata infrasettimanale certamente più appetibile per le famiglie.

Tralasciamo poi ogni commento sul fatto che all’evento previsto per l’autunno siano stati inviati anche dei comici di Zelig, come se questo potesse essere un incentivo a supportare la scelta dell’Amministrazione. Il problema è nel metodo e nel senso che assumono scelte come questa. Il 2 giugno è un simbolo, e i simboli sono fatti per essere onorati, altrimenti la memoria collettiva, mai fine a se stessa ma stimolo per il futuro, smetterebbe di esistere. Il PD concorezzese esprime tutto il suo rammarico per l’ennesima occasione mancata, oltre tutto per futili motivi.