Un anno dopo. Bilanci e novità

gruppoconsigliareÈ passato un anno dall’insediamento del nuovo Consiglio Comunale; proviamo a fare un primo bilancio. Non ci sono state “emozioni forti” in positivo, ma uno stallo interrotto solo dall’ordinaria amministrazione a cui la Giunta e il Consiglio sono chiamati.

C’è preoccupazione per le sorti della piscina comunale e della RSA. Nel primo caso, il 28 giugno la piscina chiuderà fino a data da destinarsi. La speranza della Giunta, e dell’assessore Pomari in particolare, è di non andare troppo in là tra la gara per l’affidamento della gestione e dei lavori necessari per la riapertura e la realizzazione delle opere; in ogni caso si parla dei primi mesi del 2016. Le previsioni meno rosee (che, ahinoi, non è detto siano infondate) parlano di oltre un anno di chiusura. Ci auguriamo davvero che non vada così. Riguardo alla residenza per anziani, nulla di fatto: niente pubblica utilità, gara non aggiudicata (né aperta!). Per un immobile che l’Amministrazione aveva previsto di inaugurare un anno fa, non male davvero. La nostra opinione rimane quella espressa più volte: l’ex oratorio femminile non è il luogo adatto per realizzare l’opera. E, soprattutto, continuando ad aspettare si rischia di ritrovarsi con una struttura nuova ma già vecchia.

Di recente si è poi registrato un episodio che ha lasciato interdetti parecchi cittadini: l’appuntamento del 2 giugno con la consegna della Costituzione ai diciottenni per la Festa della Repubblica è saltato. La giustificazione dell’Amministrazione ha dell’incredibile: l’importante evento civico è stato rinviato… al 9 ottobre! Non abbiamo nulla in contrario a un evento autunnale insieme ai diciottenni concorezzesi e a tante associazioni, ma sarebbe più utile moltiplicare i momenti di incontro con i giovani, non spostare una ricorrenza istituzionale così seria e simbolica a una data che con questa nulla ha che fare. I simboli vanno onorati, altrimenti la memoria collettiva, mai fine a se stessa bensì stimolo per il futuro, smetterebbe di esistere.

C’è infine una novità positiva che riguarda il nostro circolo e tutta la città. Quest’anno, infatti, insieme agli amici del PD di Agrate e Caponago daremo vita alla Festa Democratica proprio sul nostro territorio. Cercateci in Villa Zoja nei weekend del 24-25-26 luglio e del 31 luglio-1-2 agosto. Non mancheranno i momenti di dibattito, ma sarà anche un’occasione di convivialità e intrattenimento. Tutte le informazioni arriveranno sul nostro sito a mano a mano che il programma prenderà forma.

 

Gruppo consiliare Partito Democratico